top of page
  • Immagine del redattoreRoberta Bonetti

Definizione agevolata controllo automatizzato dichiarazioni

Aggiornamento: 1 mar 2023

La legge di stabilità 2023 introduce la possibilità di definire le somme dovute a seguito del controllo automatizzato delle dichiarazioni relative ai periodi di imposta in corso al 31.12.2019, 31.12.2020 e 31.12.2021, risultanti dalle comunicazioni di irregolarità ex artt.36-bis DPR n.600/73 e 54-bis DPR n.633/72, per le quali il termine di pagamento non è ancora scaduto all’1.1.2023, ovvero recapitate successivamente a tale data.

A tal fine è richiesto il pagamento, entro 30 giorni dal ricevimento della comunicazione:

- delle imposte/contributi previdenziali dovuti;

- interessi e somme aggiuntive;

- sanzione ridotta del 3% (in luogo del 10%).

Inoltre, le somme risultanti dalle comunicazioni di irregolarità il cui pagamento rateali è ancora in corso all’1.1.2023, per le quali non sia intervenuta la decadenza dalla rateazione, possono essere definite con il pagamento del debito residuo a titolo di imposte/contributi/interessi/somme aggiuntive nonché della sanzione ridotta del 3%.

29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

댓글


bottom of page